politica-pagelle-di-fine-anno

È con un attento bilancio frutto di una scrupolosa e ponderata analisi che possiamo dirvi, a cuor sereno, che è stato un anno dimmè. Che vi aspettavate scusate? Non so se avete saputo, ma c’è stata una pandemia. Ma lo spirito non lo perdiamo, e nessuno dovrebbe, l’anno solare non poteva finire con notizia più bella di quella relativi ai vaccini. Nella speranza che sia l’inizio della fine. Ma intanto, godiamoci un po’ l’attesa ripercorrendo l’anno appena concluso. Senza licenza, senza acume e soprattutto senza che nessuno ce lo abbia chiesto, abbiamo preparato le pagelle di fine anno per gli appartenti alla classe politica italiana ed estera. Ad ognuno verrà assegnato un voto ed una GIF.

ITALIA

Conte 6 – Con il suo bel faccino abbiamo iniziato l’esperienza di Politicamente Incoerenti, non potevamo che partire da lui. Difficile dare il voto, certo è che lo abbiamo visto ovunque, sempre, anche nei sogni. Belli o brutti. Rigido e autentico nella prima fase di pandemia, scaricabarile e confusionario nella seconda. STUPIDO SEXY CONTE

via GIPHY

ZINGARETTI 5,5 – Ha tenuto su medie stabili i consensi del PD, attuale secondo partito d’Italia. Però… Quanto t’è costato quel brindisi a Milano, Nicò. PENTITO

via GIPHY

DI MAIO 4,5 – Ha perso la leadership del Movimento 5 Stelle e pure un po’ la bussola politica. Si è forgiato del merito d’aver riportato in Italia Silvia Romano. Ma non ci credesse poi troppo nemmeno lui. PROF DI ITALIANO

via GIPHY

SALVINI 5 – La Lega sta piano piano calando nei consensi, anche se resta il primo partito d’Italia. Tuttavia le mosse del Capitano sembrano essere diventate un po’ meno efficaci rispetto ad un tempo, cosa gli riserverà il 2021? MA POI PERCHÈ ADESSO AIUTA I CLOCHARD?

via GIPHY

MELONI 8 – A prescindere da come la si pensi, reginetta della politica nostrana. Ha preso un piccolo partito, ora è il terzo d’Italia e con margini di crescita. Voce più forte e credibile tra i banchi dell’opposizione. SI MA NON URLARE CALMA

via GIPHY

TAJANI 6 – Che applomb. Per il resto boh… PARLIAMO DI BERLUSCONI DAI

via GIPHY

BERLUSCONI ∞ – Si è preso il COVID, è sparito per un bel po’, ma alla fine è sempre lì. Non molla mai. HIGHLANDER

via GIPHY

RENZI 3% – Oltre che per le minacce un giorno sì, e l’altro pure, al governo non si è distinto per nulla in particolare. La sua Italia Viva è in caduta libera. SI STAVA TANTO BENE AL PD

via GIPHY

CALENDA 6,5 – Il suo partito, Azione, piano piano cresce, e sui social è diventato una vera e propria star. La sua candidatura a sindaco di Roma ha coronato l’anno, potrebbe essere il suo grande slancio politico. Oppure il grande tonfo. Teniamoci un 0,5 di margine. E poi, come dice Crozza/Calenda… MAGARI SBAGLIA MA VUOLE PROVARCI

via GIPHY

DI BATTISTA 100000 – Come i bambini che giocano a dire il numero più grande possibile, a lui diamo 10000. L’ingenuità pascoliana con cui invita il Movimento 5 Stelle alla rinascita, fa tenerezza. CREDE PURE IN BABBO NATALE

via GIPHY

EUROPA

JOHNSON 7 – Ok ha minimizzato il Covid e poi se l’è preso, ma almeno ha concluso l’anno portando a compimento la sua promessa elettorale: la Brexit. Gli elettori saranno felici. E vanta pure il primo vaccino. TE SEI SALVATO

via GIPHY

MERKEL 9 – Si distingue ancora una volta per acume e capacità di negoziazione. Ha imparato, facendo di pandemia virtù, anche a comunicare con empatia come ha fatto vedere in un discorso al Bundestag di poche settimane fa. BE ANGELA

via GIPHY

MACRON 5 – Malino quest’anno, sta facendo parecchia fatica ed i sondaggi lo vedono in calo tra i francesi. Il Covid di certo non aiuta. ALMENO CANTACI UN PEZZO DEI MACROON 5

via GIPHY

MONDO

TRUMP 4 – Ascesa e declino di un leader. Il Covid non ha giovato alla sua rielezione, ma bisogna ammettere che il Tycoon – di solito maestro di comunicazione – ha sbagliato sotto tutti i punti di vista. Grazie per il colpo di coda dei capelli grigi, però. È CROLLATA LA TRUMP TOWER

via GIPHY

BIDEN 8 – Il voto è ovviamente frutto della vittoria alle Elezioni Presidenziali. Presidente degli Stati Uniti d’America, bisogna dire altro? GOOD LUCK MISTER PRESIDENT

via GIPHY

HARRIS 6,5 – Ha ancora tutto da far vedere, ma la sua presenza si è rivelata assai utile per la vittoria di Biden. TUTTA ACQUA AL MULINO DI JOE

via GIPHY

BOLSONARO 1 – Non ci lasciamo andare mai a giudizi così sfacciati, ma il Presidente brasiliano è stato un disastro totale. C’È UN LIMITE A TUTTO

via GIPHY

KIM 33 – È morto e risorto due volte in un solo anno. Ma chi è, l’altissimo? KIM JONG-GOD

via GIPHY

Non vuoi perderti nessun nostro articolo? Vuoi avviare una conversazione politicamente incoerente con noi? Ebbene, allora non puoi non entrare nel nostro nuovo gruppo Telegram! Ti aspettiamo-> CLICCA QUI PER ADERIRE

Di Giovanni Manco

Giornalista pubblicista, consulente per la comunicazione politica ed il marketing elettorale. Classe 1995. Decisamente incoerente. Scrivimi: giovanni.manco@hotmail.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni